Rileggiamo la storia del territorio alpino e del suo utilizzo

Articoli con tag ‘Mattei Germano’

La Montagna …si fa viva! Una iniziativa per discutere.

L’arch. Germano Mattei ha presentato una lista per le prossime elezioni cantonali  ( “Montagna viva” ) per avere la possibilità di porre e dibattere di fronte a tutto il Ticino un problema che sempre più si fa evidente e che sta a cuore a tutti noi: le regioni periferiche del Cantone Ticino ( regioni “di montagna” ) sono sempre più emarginate e vedono crescere il divario socio-economico rispetto alle aree urbane. La “città-Ticino” sta crescendo a scapito anche dell’economia regionale. Di fronte a questo trend  allarmante non ci sono risposte serie da parte del Cantone. 

( Si veda http://www.montagnaviva.ch/sito/Benvenuto.html ) e

Chiamare ad una riflessione sull’intera questione è quindi, per il futuro prossimo, una necessità urgente. Utilizzare una campagna elettorale per cominciare a farlo potrebbe essere una opportunità, malgrado tutti i rischi che questo comporta.Queste in sintesi sono le ragioni per cui riteniamo di poter  aderire all’idea di Mattei: mettere in movimento una riflessione sui temi coinvolti che parta dalle periferie, e che si ponga l’obiettivo di produrre delle iniziative concrete che coinvolgano l’intera economia cantonale.

Per fare tutto questo serve una mobilitazione delle menti e delle coscienze di chi abita nelle nostre “periferie” montane, al di là ed al di fuori ( e non necessariamente “contro”)  dei tradizionali schieramenti cosiddetti “partitici”.  Per parte nostra ci siamo: abbiamo dato inizio, partendo da un caso particolare , ad una riflessione ad ampio raggio che riguarda il cruciale tema della pianificazione del territorio “non edificabile”,  criticando l’impostazione data dal Dipartimento del Territorio al cosiddetto PUC ( Piano di utilizzo cantonale) all’interno del Piano direttore cantonale ( PD) . ( http://www.ti.ch/dt/dstm/sst/Temi/Puc/Peip/ )

 Abbiamo detto fin dall’inizio che non solo di “rustici” si trattava , ma di come il Ticino  sia in grado o meno  di proporre una nuova visione del territorio alpino e prealpino nel quadro del rapporto con la Confederazione, e rispetto alla Legge quadro federale sulla pianificazione del territorio.

Ora l’iniziativa dell’arch. Mattei apre un terreno di dibattito sul quale vogliamo cercare di esserci con alcune proposte concrete. Lo faremo nelle prossime settimane con alcune iniziative che segnaleremo qui e nei media.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: